Bepi and the prismas

Bepi and the prismas

italia

02 giugno 2016

(PALCO PRINCIPALE)

Dopo la doppia esibizione in trio del 2014 il Bepi torna quest'anno allo Spirito del Pianeta nella sua veste musicale migliore: quella con iPrismas alle sue spalle. Non è facile, infatti, supportare la sua voglia di andare a toccare qualsiasi genere, restando costantemente a cavallo tra tributo e parodia. l'esperienza discografica di Nashville ne ha certamente esaltato la mai sopita anima country, ma possiamo scommettere che nemmeno quest'anno al Festival mancheranno gli sconfinamenti nel blues, nell'hard- rock, nel funky.Di quel che è bene fare o non fare Tiziano Incani (vero nome del Bepi) se ne è sempre fregato: certo qualche volta questo suo fare "da duro" ha creato attriti e mugugni, ma nel tempo non si può dire non sia stato un'arma vincente. Non è facile essere bergamasco e lui lo sa bene. Le sfide gli sono sempre piaciute: prima quella di dimostrare che si poteva avere successo anche cantando in un dialetto che dire ruvido è dire niente, poi quella per smarcarsi dal luogo comune e dalla pericolosa trappola della macchietta. Qualcuno ai tempi lo credette un fuoco di paglia, ma eccolo qua, dopo 12 anni, più vivo che mai, sempre pronto a reinventarsi in una nuova, sorprendente veste! Un viaggio il suo fatto finora di ben 14 album che toccano le corde più variegate: dalla spensieratezza quasi cabarettistica di "Kentucky" all'impegno senza se e senza ma di "Gleno". Da 4 stagioni il suo "Bepi Quiss" (un quiz tutto sulla bergamasca) appassiona ogni settimana migliaia di telespettatori di Bergamo TV. A novembre 2015 è uscita per la Silele Edizioni un'autobiografia di 530 pagine intitolata "Proud" che ha rivelato al mondo un Bepi scrittore che pochi conoscevano .Ora l'obiettivo è ancora più alto: portare questa "bergamaschità" a un nuovo livello che non tema alcun timore reverenziale nei confronti di chicchessia, cercando tuttavia di non perdere mai di vista quella schiettezza e quella nostranità che sono l'anima più profonda del popolo orobico.

  • FACEBOOK

  • VIDEO