buriazia

04 giu 2017 - palco principale

buriazia - russia

L'autentico folklore buryato include in se i poemi epici, le favole, i canti storici e lirici, le riti. Poema epico (ulegheri) raccontano "storia di eventi realmente accaduti" agli antichi eroi.Il termine bogatyr è utilizzato per indicare i guerrieri eroici. Poema epico è un tipo di componimento poetico senza rima, ma con un ritmo caratteristico, una sorta di "verso libero". I miti, le leggende narrano dell'origine dell'Universo, della comparsa della vita sulla Terra, dei corpi celesti, dell'origine della tribù. Spesso il canto buriato è improvvisato. La religione della Buryatia è lo sciamanesimo , un'antica religione basata sulla Natura, non e' imporre dogmi o credenze, ma un'acquisizione di conoscenze che si raggiungono attraverso la propria esperienza personale in uno stato alterato di coscienza. La conoscenza si raggiunge dall'azione, non dall'accettazione passiva di credi, non dalla rivelazione di scritti, non da intellettualizzazioni. Prima lo sciamanesimo si utilizzava nei tempi della società primitiva, quando le persone conducevano un'esistenza nomade e vivevano di raccolta e di caccia di pesca,lo può confermare il ritrovamento archeologico - antiche pitture rupestri, manufatti degli antici riti. In seguito lo sciamanesimo acquisisce un nuovo ruolo e diventa un sistema delle credenze e delle cerimonie. La religione sciamanica ebbe un ruolo di coordinamento nell'ordine pubblico, la protezione, l'unificazione e l'orientamento spirituale della società. Lo sciamanesimo buriato è la pratica spirituale. Nella forma tradizionale è un sistema di credenze e comportamenti. nelle culture sciamaniche, dove gli sciamani intereagiscono con gli spiriti per ottenere risultati come la guarigione, le persone credano nella loro esistenza. Gli sciamani tuttavia non credono, semplicemente, negli spiriti. Essi parlano e intereagiscono attivamente con loro. Gli sciamani formano una base delle conoscenze sulla natura, sugli uomini e sulla società. Un altro aspetto fondamentale della pratica sciamanica e' il canto, perché è attraverso i suoni e i canti che lo sciamano esprime sia il suo potere che i suoi intenti. Il suono del tamburo è la musica degli spiriti, la voce degli Dei che dà allo sciamano il potere. Ma il tamburo è anche il suo mezzo di trasporto con quale, al ritmo monotono che altera le onde cerebrali, viaggia e apre le porte della coscienza in uno stato di "sogno vigile" dove non interviene l'immaginazione né l'allucinazione, ma la consapevolezza che tutto ciò che accade durante il viaggio è reale in quella dimensione.

TORNA AI GRUPPI 2017

  • FACEBOOK