keith easdale and the dead folk society

Scozia

trataburata

Keith Easdale Compositore di diverse colonne sonore di film internazionali, prima cornamusa dell'orchestra nazionale scozzese, poli strumentista ( suona oltre 10 strumenti musicali) è stato chiamato dalla regina di Inghilterra per il suo 80esimo compleanno per festeggiare la corona, ha suonato per tutti i maggiori capi di stato del mondo è stato in tutti i continenti per portare il suo messaggio musicale. Ora si sta dedicando oltre a comporre nuovi album e colonne sonore, ad insegnare la passione musicale ai piccoli musicisti a procurare gli strumenti musicali quando non ne sono in possesso,ed in genere a trasferire il suo sapere e la sua passione a chiunque ne sia interessato.

Quest'anno durante la manifestazione Lo spirito del pianeta, sarà presente una rappresentanza del festival storico celtico folk,Lago delle Lame,Rezzoaglio (Ge). Giunta alla 18ma edizione, ambientata in un parco naturale ( il Parco dell'Aveto) nasce per il desiderio dell'ideatore,fondatore e organizzatore Macchioni David di sensibilizzare le persone, sul l'importanza della storia e del patrimonio, sia musicale che storico dei popoli indigeni, (che tramite le loro esperienze raccontate con musiche, storie e realtà artistiche tramandano il sapere di secoli passati)

Il nostro motto è "ascoltare il passato per comprendere meglio il futuro"e come passato, non si intende un qualcosa di superato ma l'essenza del sapere che è stato tramandato di generazione in generazione per rendere migliore la nostra esistenza , questo è possibile solo tramite rievocazioni e manifestazioni di questo genere, dove si da voce alle tradizioni e ai pensieri di popoli oramai estinti ed altri, fortunatamente ancora esistenti ma con forti difficoltà di sopravvivenza. Il motivo per cui il festival del Lago delle Lame e dello spirito del pianeta hanno deciso quest'anno di creare un gemellaggio, è che entrambi per anni, hanno creduto in questi progetti interamente sostenuti con fondi propri e ad ingresso libero( il sapere e le tradizioni se si vogliono veramente divulgare devono essere alla portata di tutti).

Gli sforzi finanziari e le fatiche per un festival del genere solo chi li ha compiuti puo comprendere ed infine apprezzare quando migliaia di persone da tutta Europa si spostano per incontrarsi e scambiarsi idee, godendosi cibi sani, buona musica e momenti di profonda riflessione. La formazione musicale con cui ci presentiamo allo spirito del pianeta è composta da un gruppo dove tutti i singoli individui hanno un back-ground sia umano che musicale da fare invidia a chiunque.

La sua semplicità a trasmettere emozioni tramite la musica lascia senza parole. Simile percorso professionale e di vita lo troviamo in Giancarlo Galli, Franco Guglielmetti e Louise Hunter, dove se la giusta causa per riunirsi si chiama Lo Spirito del Pianeta non esitano a viaggiare migliaia di kilo metri per suonare verso un pubblico così speciale. Le date
- Domenica 14 giugno ore 21,00 con tutti i gruppi presenti

 

FACEBOOK

GIORNATE DI MUSICA, CULTURA, CIBO, TRADIZIONI, 26 GRUPPI, 150 ESPOSITORI
IN CASO DI MALTEMPO TUTTE LE MANIFESTAZIONI SONO GARANTITE AL COPERTO