bepi

 

bergamo
03.06.18
bepi

Bepi & The Prismas tornano allo Spirito del Pianeta per la terza volta e ne sono lusingati. Significa che hanno saputo rappresentare bene la gente che abita la terra che ospita un festival dalla vocazione planetaria. Quel che, però, più soddisfa è l'averlo fatto distruggendo tutti gli stereotipi del caso. Sul palco si ammiccherà molto più al rock e al country che non al folk, perché, pur arrivando questi generi da costumi lontani, rimangono comunque fortemente occidentali e non si può non notare l'incredibile somiglianza delle realtà sociali che li partoriscono ora. Il Bepi non ce l'ha nemmeno un genere musicale, perché in qualche modo ne fagocita decine a seconda dell'evenienza. Che usi una fisarmonica o una chitarra metal il minimo comune denominatore è rappresentato da lui e dal territorio orobico. Persino il dialetto stretto che lo ha da sempre contraddistinto è sempre un mezzo, mai un fine, al punto che, quando serve (come nel video che vi suggeriamo oppure nell'ultimo CD "Dadi e cime") il Bepi passa dal bergamasco all'italiano e viceversa senza farsi alcun problema.

 

Video

FACEBOOK

GIORNATE DI MUSICA, CULTURA, CIBO, TRADIZIONI, 26 GRUPPI, 150 ESPOSITORI
IN CASO DI MALTEMPO TUTTE LE MANIFESTAZIONI SONO GARANTITE AL COPERTO